\\ : Articolo : Stampa
Gossip presidenziale dal Perú: Alan García teme che se Victor Polay esce dal carcere gli soffia la moglie
Di Annalisa (del 13/08/2008 @ 00:35:12, in Perù, linkato 1086 volte)
La mia amica Rosina Valcárcel, nota antropologa, giornalista, scrittrice e poetessa peruviana, nonché militante  battagliera, da tempo porta avanti una campagna  in difesa  del leader del MRTA (Movimiento Revolucionario Túpac Amaru) Víctor Polay Campos, che conosce da anni.
Victor Polay, figlio di Victor Polay Prisco, fondatore del Partito Aprista Peruviano, fondò l’MRTA nel 1982 . Nel 1993 fu condannato all’ergastolo dai così detti  “giudici a volto coperto” della dittatura fujimorista.. Questa sentenza  fu poi  annullata in seguito alla pressione degli organismi internazionali in  difesa dei Diritti Umani.
A marzo di quest’anno la Corte Suprema del Perù lo ha condannato invece a 35 anni di carcere per terrorismo.
Victor Polay si trova da ormai circa 17 anni nel carcere di massima sicurezza della Base Navale del Callao, la nuova condanna quindi equivale ad un ergastolo.
Rosina Valcárcel crede che Alan García non lascerà mai uscire dal carcere Victor Polay per il  fatto che l’affascinante leader del Movimento Túpac Amaru in gioventù ebbe  in passato una relazione con Pilar Nores, prima che questa diventasse la moglie del presidente peruviano.
Lo ha dichiarato in un’intervista al programma radiofonico del giornalista César Hildebrandt.