\\ : Articolo : Stampa
Medici obiettori? Via dalla sanità pubblica!
Di Annalisa (del 20/03/2008 @ 21:52:38, in In Italia, linkato 1579 volte)
Sto vedendo AnnoZero....
Comunione e Liberazione (CL) ha monopolizzato, grazie a Formigoni, la sanità milanese.
La sanità pubblica milanese.
La legge 194 rischia di non poter essere applicata negli ospedali della Lombardia e quando viene applicata e una donna riesce ad abortire in una struttura pubblica, lo fa dopo un iter estremamente lungo e doloroso.
Io vieterei ai medici obiettori di coscienza di lavorare nella sanità pubblica, per lo meno a quelli che si occupano di aborti, somministrazione della pillola del giorno dopo, della pillola abortiva  o di ginecologia, nonchè quelli che operano nei consultori pubblici. Il loro diritto particolare di essere obiettori è incompatibile con il diritto generale delle cittadine  di beneficiare della legge.