\\ : Articolo : Stampa
Dengue a Cuba
Di Annalisa (del 07/10/2006 @ 18:22:20, in Cuba, linkato 2124 volte)
Ancora una volta a dimostrazione del fatto di quanto sia facile "dare i numeri" parlando di Cuba.
Se un giornale come il Corriere della Sera imposta un articolo sulle voci presenti sui vari blog e siti internet di dissidenti cubani  e,  senza ulteriori approfondimenti, conclude che Cuba sia prostrata dall'epidemia di dengue, questo la dice lunga.
Ancora più lunga la dice la gravità della dichiarazione del  portavoce dell'OMS: "ci è giunta voce di oltre mille morti ma non sappiamo altro".
Viene da chiedersi come fanno su webrebelde se "sia stata contattata la D.ssa Lea Guido della Pan American Health Organization (PAHO) certo più competente di un portavoce dell' OMS a Ginevra. Ma questa deve apparire una sottile differenza  per chi scrive su Cuba da New York, quantunque non da Miami".
Certo se poi anche Il Manifesto si mette "a dare i numeri" vuol dire che la confusione è veramente  molta.
Un articolo del 6 ottobre esordisce raccontando di "migliaia di ammalati e centinaia di morti". Continua riportando la Reuters secondo cui durante la settimana della Cumbre dei paesi non allineati  ci sarebbero stati 700 morti, passando poi  due righe più sotto a circa un migliaio e concludendo il tutto dicendo che i casi presunti  di dengue sull'isola sarebbero 30/35mila. Quando c'è Cuba di mezzo la confusione la fa da padrona. Mi ha sorpreso l'articolo del Manifesto, in alcuni passaggi addirittura denigratorio e sprezzante. A partire dai mezzi e sostanze usate per la fumigazione. Il giornalista dice che "l'efficacia di queste sostanze è tutta da provare" ma non si interroga sul fatto che magari con il bloqueo queste sono le uniche sostanze disponibili e che nonostante tutto tali sostanze sono esportate nel resto dell'AL  e in Africa. Il giornalista sebbene confermi che la zanzara deponga le uova in acque pulite spende poi circa 10/15 righe sull'inquinamento de L'Avana (ma che c'entrava?). Mah. Se non altro sul Manifesto si  parla anche di dengue in India dove ci sono stati 2.900 contagi e 38 vittime, nella Repubblica Dominicana dove i contagiati sono 4.376 e le vittime 39 e di un misterioso morbo a Panama dove nell'ultimo mese sono morte 17 persone.
Come mi ha sorpreso il TG5 dell'altra sera che ha ampiamente parlato della possibilità tra l'altro che si tratti  di una bufala colossale (l'ultima in ordine di tempo) creata ad arte dai dissidenti, è stato intervistato  un rappresentante di un tour operator il quale ha confermato che la situazione sull'isola risulti essere tranquilla ed è stato sentito telefonicamente anche Minà il quale ha ricordato che durante i giorni della Cumbre Cuba è stata invasa da giornalisti e autorità straniere e non si è avuta nessuna notizia di una situazione al limite della catastrofe umanitaria come viene invece descritta altrove.