\\ : Articolo : Stampa
Si condanna ogni azione fascista e antisemita commessa nel nome del boicottaggio
Di Annalisa (del 24/01/2009 @ 00:53:35, in Boicottaggio Israele, linkato 663 volte)
Sta prendendo sempre più piede in  questi giorni in Italia la campagna di boicottaggio dei prodotti israeliani che anche da questo sito è attivamente appoggiata e promossa.
 
Non stupisce pertanto il fatto che  i fascisti, come già avvenuto in passato in altre occasioni, si pongano al servizio  dei poteri forti e delle potenze imperialiste cercando di inquinarla, confondendola con azioni  razziste e antisemite con il solo scopo di creare confusione e gettare discredito su questo movimento spontaneo e pacifista che sta prendendo sempre più piede e  che si avvale dell’entusiasmo e dalla voglia di partecipazione di migliaia di giovani desiderosi di contribuire in prima persona al raggiungimento della pace e della dignità del popolo palestinese.
 
Il boicottaggio dei prodotti provenienti da Israele  che si sta cercando di portare avanti anche coinvolgendo i sindacati presenti nelle grandi aziende di distribuzione commerciale o nei porti, pratica pacifista e non violenta che in passato ha sancito la fine del regime dell’apartheid in Sud Africa,   nulla ha a che vedere con l'azione  fascista e chiaramente antisemita del boicottaggio dei negozi della comunità ebraica romana e con azioni criminali e chiaramente razziste contro di essa che condanniamo fermamente.