\\ : Articolo : Stampa
Perú, ultimatum a impresa mineraria
Di Annalisa (del 20/12/2008 @ 21:21:46, in Brevi, linkato 551 volte)

48 ore di tempo per abbandonare la Cordillera del Cóndor. Questo é l’ultimatum che le comunità del distretto di Cenepa, nella regione Amazonas, Perú, hanno dato alla compagnia Dorato Perú S.A.C. per lasciare la zona.
Nel 1998 le varie comunità` residenti nella zona costituirono la Zona Reservada Santiago – Comaina dove vige il divieto di sfruttamento minerario in un sottosuolo tuttavia ricchissimo di oro, rame e uranio.
Il parco ha un’estensione di 163 mila ettari, dei quali 63 mila sarebbero già stati sottratti dal governo centrale e concessi a compagnie minerarie.
Cinquemila persone sono pronte a mettersi in marcia per mandare via gli operai dell’impresa Dorato Perú S.A.C. il prossimo 21 dicembre.
“Tutto questo è responsabilità’ del governo che insiste con la sua politica di vendere o di dare tutto in concessione, non importa che queste imprese sfruttano 63 mila ettari di bosco. Per questo le comunità´difenderanno il loro territorio con la propria vita” ha affermato Saúl Puerta Peña segretario di AIDESEP (Asociación Interétnica de la Selva Peruana).